La virtù dell’obbedienza

O gloriosa virtù che porti con te l’umilità! Poiché tanto è umile quanto obediente, e tanto obediente quanto umile. Lo segno di questaobbedienza, che ella sia nel suddito, è la pazienza; con la quale pazienza non vorrà ricalcitrare alla volontà di Dio né a quella del prelato suo (guarda già che non gli fusse comandato cosa che fusse offesa di Dio: a questa non debba obedire, ma a ogni altra cosa sì). Questa virtù non è sola, quando ella è perfetta nell’anima; anco, è acompagnata col lume della fede fondata ne l’umilità, poiché altrimenti non sarebbe obediente con la fortezza e con la longa perseveranza, e con la gemma preziosa della pazienza. A questo modo correte per la via dell’amore in verità, tenendo per la via del Verbo unigenito Figlio di Dio; e seguitarete la dottrina sua d’essere obedienti, correndo per onore di Dio e per salute vostra e del prossimo all’obrobiosa morte della croce, cioè con ansietato desiderio di volere sostenere pene in qualunque modo Dio ve le concede, o per tentazioni dal demonio, o per molestie nel corpo vostro, o per mormorazioni o ingiurie che vi facessero le creature; e ogni cosa portarete per Cristo Crocifisso infine alla morte.

Lettera XXXV di Santa Caterina da Siena

Tratto da http://www.letteraturaitaliana.net/pdf/Volume_2/t38.pdf

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Santi. Contrassegna il permalink.

2 Responses to La virtù dell’obbedienza

  1. Martina ha detto:

    Pazienza, umiltà, obbedienza……ecco di cosa ho bisogno in questi giorni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...