Bisogna pazientare

Guardando semplicemente le circostanze correnti, vediamo che continuamente mutano. Nulla sta fermo. Cambierà anche ciò che vi opprime. Verranno giorni, quando sarete libera di respirare e non solo di respirare, ma anche di svolazzare tra i fiori, come una farfalla. Bisogna solo sopportare, fino al termine stabilito, con pazienza. La padrona mette nel forno il dolce e non lo toglie, finché non è sicura che è cotto. Il Signore del mondo ha messo anche voi nel forno e vi ci tiene dentro, attendendo che siate pronta. Pazientate, dunque, e aspettate. Appena sarete cotta, non rimarrete nel forno neppure un minuto. Subito vi tireranno fuori. Se vi slancerete fuori da sola, sarete come un dolce poco cotto. Armatevi dunque di pazienza.

Teofane il Recluso,
LXXIX lettera

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Santificazione, Umiltà. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...