Mi amò e si tradì da sé, per me

Quanti sono, buon Gesù, quelli che ti percuotono! Ti percuote il Padre tuo, poiché a te non perdonò, ma ti consegnò vittima per tutti noi. E ti percuotí da te, offrendo alla morte l’anima tua, quella che nessuno può togliere a te, senza di te. Ti percuote, inoltre, il discepolo che ti tradisce col bacio. Ti percuote il giudeo con calci e manate; e ti percuotono i gentili con flagelli e con chiodi. Ecco, quante persone, quante umiliazioni, quanti carnefici!
E quanti, i traditori tuoi! Il Padre celeste ti tradì, per noi tutti; e tu tradisti te stesso, come S. Paolo gioiosamente cantava: « Mi amò e si tradì da sé, per me ». Quel cambio, è in realtà meraviglioso! Tradì se stesso il Padrone per il servo, Iddio per l’uomo, il Creatore per la creatura, l′ Innocente per il peccatore .

S. Bonaventura

Tratto da http://www.santalfonsoedintorni.it/preghiere-95.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Croce, Gesù. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...