6 aprile 1886: a Como arrivò un canotto pieno di povertà e di amore…

 barchetta.jpg

“Una sera di aprile il nostro barcaiolo collocava nel suo canotto poche mobilie e materassi, dentro vi salivano suor Chiara Bosatta, suor Martina Salvetti, con tre orfanelle…”.

Queste precise parole scrisse don Guanella nella sua autobiografia, raccontando il grande giorno dell’arrivo dell’avanguardia che intendeva conquistare Como e il Mondo con la carità: il nostro santo l’aspettava sul molo, felice di poter iniziare l’opera di Dio. Sul canotto la povertà dei mobili e delle orfanelle più l’amore della beata Chiara e suor Martina: che ricchezza!

Come Famiglia guanelliana vogliamo celebrare questo avvenimento mercoledì 6 aprile prossimo alle ore 18.00 nel Santuario Sacro Cuore di Como, con una solenne Concelebrazione presieduta dal Vicario generale dell’Opera don Guanella, don Umberto Brugnoni. E’ un anno di gratitudine al Signore per il 125° della Casa Divina Provvidenza di Como e per la canonizzazione del nostro Fondatore.


Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Guanella. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...