2009-06-23

  Non è il vostro amore che sostiene il matrimonio:

è il matrimonio che, d’ora in poi, porta sulle spalle il vostro amore.

Dio vi unisce in matrimonio: non lo fate voi, è Dio che lo fa.

Dio protegge la vostra unità indissolubile di fronte a ogni pericolo che la minaccia dall’interno e dall’esterno. Dio è il garante dell’indissolubilità.

E’ una gioiosa certezza sapere che nessuna potenza terrena, nessuna tentazione, nessuna debolezza potranno sciogliere ciò che Dio ha unito.

Il matrimonio cristiano è fondato non sulle forze umane, ma sull’amore e la fedeltà di Cristo che rendono possibile all’uomo e alla donna un amore simile al Suo.

Le caratteristiche dell’amore di Gesù sono:

Gratuità assoluta, non ti ama per una qualità che tu possiedi, fosse pure la più spirituale, ma ti ama e basta.

Eternità. Dio non smetterà mai di amarti anche se tu rifiuti il Suo amore.

Amore crocifisso. Ti ama anche se tu gli sputi addosso, Lo rinneghi e Gli sei infedele. Il tuo rifiuto fa sì che il Suo amore in te non sia salvifico, ma non Gli può impedire di amarti.

Così nell’atto del matrimonio ognuno dei due si impegna con l’aiuto di Dio ad amare l’altro con questo amore, si impegna unilateralmente. Non c’è nessun "se", nessuna condizione nelle formule del matrimonio. Non si dice: «Io, Pinco, mi impegno ad amarti ed onorarti tutti i giorni della mia vita se tu farai lo stesso.» Questa unilateralità, questa assoluta gratuità è possibile solo con l’amore di Cristo, l’unico che rende possibile amare il nemico e colui che non ci riama.

 
 
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Matrimonio. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...