2008-07-03

Perché t’amo, Maria!

"Vorrei cantare, Madre, perché Ti amo

e perché il dolce tuo nome

mi fa trasalire il cuore.

E perché il pensiero della tua suprema grandezza

non saprebbe ispirarmi spavento nell’anima.

Se ti contemplassi nella sublime tua gloria

che di tanto sorpassa la luce degli eletti,

ah non potrei credere che sono la tua bambina, Maria,

e davanti a te abbasserei gli occhi.

Perché un bimbo possa amare la sua mamma

bisogna che lei pianga con lui il suo dolore.

O cara Madre mia, hai pianto tante volte

sulla riva straniera per attirarmi a te.

Leggendo la tua vita nel Vangelo

mi posso avvicinare, guardare verso te

e credermi tua figlia difficile non è

perché soffrir ti vedo, mortale come me.

All’angelico annunzio del mistero divino,

che ti fa Madre di un Dio regnante per tutta l’eternità,

l’altro stupendo mistero eleggesti

del tesoro ineffabile della tua verginità.

E comprendo che la tua anima,Vergine Immacolata,

sia più cara al Signore del suo bel Paradiso:

comprendo che essa, umile valle dolcissima,

contiene il mio Gesù, l’oceano dell’amore….

Vergine piena di grazia,

 io so bene che a Nazareth vivesti poveramente,

senza chiedere nulla di più:

né estasi, né miracoli, né rapimenti

abbellirono la tua vita, o Regina degli eletti.

I poveri, gli umili son tanti su questa terra;

essi possono, senza timore, alzare gli occhi a te.

Tu sei l’incomparabile Madre che va con loro

per la strada comune, per guidarli al cielo.

Voglio vivere con te, Madre diletta, in questo crudo esilio,

e seguirti ogni giorno.

Mi tuffo rapita nella tua contemplazione,

e scopro gli abissi d’amore del tuo cuore!

Tutti i miei timori svaniscono nel tuo sguardo materno,

che m’insegna a piangere e gioire.

Tu non disprezzi le gioie pure e sante, le dividi con noi, le benedici.

Se il Re dei cieli volle che anche sua Madre

subisse la notte, l’angoscia del cuore,

è dunque allora un bene soffrire qui in terra?

Si, patire amando è la più pura delle gioie!

Gesù può riprendersi tutto quello che mi ha dato,

digli pure di non infastidirsi di me.

Può ben nascondersi; io son pronta ad attenderlo

fino al giorno senza tramonto

quando la mia fede si spegnerà.

(Santa Teresa del Bambino Gesù)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Madonna. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...