2006-09-17 *

Ave, Maria.

Ave! Salve!

Piena di grazia,

mediatrice di tutte le grazie,

in te la Grazia di Dio ha trovato il suo posto,

tu sei una cosa sola con la Grazia.

Il Signore è con te,

e grazie a te

è con tutti noi.

Quando ci avviciniamo a te

gli siamo vicini,

perché non si può essere vicini a te

senza esserlo anche del Signore.

Tu sei benedetta fra le donne,

tu sei esempio e guida

per tutte le donne.

Tu sei fonte di benedizione per tutti,

e con la tua mano generosa,

sai accarezzarci con tenerezza

e sostenerci con forza.

Dio ha detto bene di te,

e in te,

ha detto bene anche di noi;

in te e per mezzo tuo

ci ha destinato ogni bene.

E benedetto è il frutto

del tuo seno, Gesù.

Tu che meglio di chiunque altro

hai saputo portarlo dentro e fuori.

Si capiva che il Signore era dentro tuo,

non solo dal tuo corpo santo che cambiava,

ma dai tuoi sguardi,

dai tuoi gesti,

dai tuoi silenzi.

Chi ti si avvicinava

non poteva non sentire

la sua Presenza viva in te.

Tu ci hai insegnato ad adorarlo,

a portarlo ai nostri fratelli,

a fare spazio in noi per Lui,

perché tutti avvertano la sua Presenza

quando ci incontrano.

Santa Maria,

Santa più di ogni creatura,

Santa dall’inizio

fino alla fine.

Santa regina dei Santi.

Santa umile e grande.

Santa del nome dolce come il miele.

Il tuo nome, Maria,

è musica per il nostro cuore.

Dio non avrebbe potuto scegliere

un’altra creatura

per essere sua Madre.

Madre di Dio,

Madre nostra;

delizia degli uomini,

non cessi di guidarci nel nostro cammino,

con cura maternale,

senza stancarti.

Cosa sarebbe di noi

senza la tua protezione?

Tutte le lacrime del mondo

sono poche

di fronte alla tua consolazione;

cadere non è così triste

se sappiamo di trovare la tua mano

che ci aiuta ad alzarci.

Prega per noi,

peccatori.

Abbiamo bisogno delle tue preghiere,

abbiamo bisogno del tuo intervento

per arrivare a Gesù.

Tu conosci le nostre debolezze

e le nostre fatiche.

Tu sei il nostro sostegno

e la nostra speranza.

Prega per noi,

adesso e ogni giorno,

perché basterebbe un giorno

senza le tue preghiere

per far sparire il mondo.

Nell’ora della nostra morte,

rimane vicina a noi,

non ci abbandonare,

come non hai abbandonato tuo Figlio

sotto la croce.

E guidaci al Padre,

per godere della gloria senza fine. Amen.

Flavia (scritta il giorno di Maria Regina)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Flavia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...